Gripdetective

Scrivi una recensione
pubblicato il 08 / 06 / 2021

Alla 24 ore del Nürburgring 2021 tutto il podio è gommato Michelin

scritto da

La 49esima 24 ore di Nürburgring – ridotta a sole 10 ore a causa della nebbia – è stata vinta dalla Porsche 911 GT3 R di Manthey Racing, guidata da Estre/Cairoli/Kern/Christensen e gommata Michelin.

Le gare di durata intorno al Nordschleife del Nürburgring sono raramente garette semplici. Se il circuito di 25,378 chilometri e 70 curve non è già abbastanza difficile di per sé, la sfida è spesso aggravata dal meteo delle montagne dell’Eifel, in qualsiasi periodo dell’anno.

E questa volta non ha fatto eccezione, dal momento che ben 14 ore di gara sono state sospese a causa della nebbia che ha avvolto le colline boscose dalle 21:30 di sabato alle 11:40 di domenica mattina!

Le 10 ore sopravvissute sono state essenzialmente contrassegnate da un delicato cocktail di condizioni umide, asciutte e intermedie, ma la gamma Pilot Sport di Michelin si è ben comportata, ottenendo il 21esimo successo della casa francese, completato da un podio tutto Michelin con tre diverse case automobilistiche: Porsche , BMW e Mercedes-AMG.

Michelin 24 ore di Nürburgring Porsche 911 GT3 R Manthey Racing

La Porsche 911 GT3 R #911 di Manthey Racing ha vinto, infatti, con 8 secondi di vantaggio sulla BMW M6 #98 (Van der Linde/de Philippi/Tomczyk/Wittman) di Rowe Racing, mentre la Mercedes AMG GT3 #7 di GetSpeed ​​Performance, guidata da Marciello/Schiller/Juncadella/Götz) è arrivata terza.

“La 24 Ore del Nürburgring di quest’anno è stata un’altra gara incredibile”, riferisce Pierre Alves, responsabile dei programmi di gare endurance di Michelin Motorsport. “Abbiamo avuto bel tempo per le diverse sessioni di prove libere, ma nuvole minacciose si sono raccolte per la partenza di sabato pomeriggio, quando la maggior parte delle vetture era su gomme slick. La maggior parte del circuito era asciutto, ma c’erano alcune parti bagnate e quindi difficili.

Quando ha iniziato a piovere, a poche ore dall’inizio della gara, il Michelin Pilot Sport Full Wet ha permesso ai nostri partner di recuperare grandi distanze sui loro rivali grazie a differenze di tempo sul giro fino a 15 secondi! E, quando l’azione è ripresa dopo la lunga interruzione, la pista era ancora umida, ma la nostra slick da “clima freddo” ha svolto un lavoro magnifico prima che i nostri partner passassero alle slick medie fino al traguardo. Sono stati utilizzati tutti i diversi tipi di pneumatici che avevamo al Nürburgring, in tutte le condizioni!”

Il risultato è stata l’ottava vittoria di Porsche alla 24 Ore del Nürburgring su gomma Michelin. Vittoria che segue i successi dei marchi nei due round disputati finora nella serie di gare endurance NLS di questa stagione, che si svolge esclusivamente sul circuito tedesco.

© riproduzione riservata