Le migliori gomme sportive e semislick: opinioni e recensioni

pubblicato il 14 / 08 / 2019 scritto da

Una Lotus Exige V6 e la possibilità di provarla in pista con diversi brand e modelli, per trovare le migliori gomme sportive: Michelin, Yokohama, Pirelli, Continental, Avon, Toyo, Kumho. Quali sono le migliori gomme per questa particolare auto? Andiamo a vedere le gomme intanto: Michelin Pilot Cup 2, Cup 2 R, Pilot Sport 3 e Pilot sport 4 e Pilot Super Sport, Continental Sport Contact, Yokohama AD08R e le nuove AD08RS, Avon ZZR, Pirelli Trofeo R, le classiche Toyo R888R e le Kumho V700/V70a. Le recensioni del nostro utente sono puramente personali, ma danno un’idea abbastanza precisa di come so comportano queste gomme, a parità di auto e pilota. Siete d’accordo che queste siano le migliori gomme sportive e semislick in circolazione? Dite la vostra postando le recensioni!

Michelin Pilot Sport Cup 2 (e Pilot Sport Cup 2 R in seguito). Il pneumatico comodo con grande grip in pista. La scelta migliore per l’uso combinato strada e circuito. La mescola non ha una durata eccezionale se la gomma è utilizzata come pneumatico da corsa per una lunga durata: il massimo sono 2 giorni completi in pista, o 10 cicli di riscaldamento completi prima che debbano essere buttati via. Non ha una grande resistenza all’aquaplaning. Sul Cup 2 sono state trovate alcune crepe dopo l’utilizzo in pista. Comodità: è molto comodo su strada se lo smorzamento delle sospensioni è stato adattato a queste gomme. Garantisce 1.7 G in frenata e 1.6G laterale. Valori che scendono a 1,4 G o peggio quando la gomma è vecchia o cotta.

Michelin Pilot Super Sport  se si va in pista 1 volta l’anno. Si rovina se guidato abbastanza a lungo o spingendo a fondo, motivo per cui si possono fare sessioni di giri solamente a una cifra. Colleziona residui di gomma come tutti i Michelin. Picco di 1,5G, può sostenere 1,4G se si tengono d’occhio le temperature. 1.2G quando iniziano a consumarsi.

Michelin Pilot Sport 3 e Pilot sport 4  se non si va in pista è un pneumatico perfetto. Se si vuole resistenza all’aquaplaning, massimo comfort è il top. Difetto: l’ingresso in curva un pò molliccio (senza freni, frenando è del tutto accettabile). Se si fa pista, anche in inverno, si rovina molto velocemente. Colleziona residui come tutti i Michelin (non tanto quanto i PSS e sicuramente non quanto i PC2). Picco di 1.4 G registrati una volta, altrimenti 1 – 1,2 G.

In generale, la maggior parte delle gomme Michelin ha dei cambiamenti di comportamento graduali e prevedibili: sovrasterzare con una gomma Michelin tende a essere più facile da gestire rispetto ad altre gomme.

Continental Sport Contact? Se si desidera una Michelin PS3/4 scontata, con meno prestazioni, una resa iniziale leggermente più nitida e un po’ più di vibrazioni ad alta frequenza, questa è la gomma giusta. In pista si rovina, ma in modo migliore rispetto alle stradali Michelin. Raccoglie residui e la gomma si sente gessosa dopo il ciclo di calore. Picco di 1.4g (una volta), altrimenti 1 – 1,2G.

Yokohama AD08R: se si utilizza l’auto più volte a settimana e si vuole un rapporto prezzo/prestazione davvero buono. Gomme che durano per anni, non confortevoli quando diventano dure. Molto più pesanti delle  Michelin. Si degradano appena, perchè si autoregolano trasformandosi gradualmente in legno, e il legno non si scioglie. Ma non hanno un buon grip se vecchie. Raccoglie pochi residui in pista. Picco da nuove 1,6G, 1,4 da invecchiate. Nota aggiuntiva: gli AD08R sono direzionali, con l’Exige o altre auto con pneumatici di dimensioni diverse non è possibile ruotare i pneumatici.

Le Yokohama AD08R sono recentemente state sostituite dalla nuove Yokohama AD08 RS. Sono sostanzialmente identiche, cambia la mescola per motivi ambientali. Le nuove danno la sensazione di pesare leggermente meno rispetto alle vecchie. Praticamente non c’è nessuna differenza prestazionale. Come per le vecchie, il problema è il degrado prestazionale della gomma dopo alcuni cicli termici. Una volta aggiunto il tempo all’equazione, tutte le mescole AD08 perdono aderenza, arrivando al di sotto dei livelli delle Michelin Pilot Super Sport / PS4. Nel frattempo, con le Michelin ci si gode il ​​comfort, le prestazioni sul bagnato, i consumi e la facilità di guida di entrambi i modelli stradali, che costano anche meno. Personalmente, trovo il Pilot Super Sport un’ottima scelta per l’uso stradale veloce. L’Exige con i PSS smorza meglio degli AD08.

Avon ZZR. Cominciamo con i lati positivi: un notevole vantaggio è che le ZZR nelle dimensioni Exige sono leggermente più larghe, riducendo la quantità di sottosterzo che i principianti tendono ad avere in curva. Per il resto, è come avere una Toyo R888, ma più rigida. Con il tempo, otterrete una R888 di legno. Il comfort di un set di ZZR appena usato è come essere in un campo di prigionia della Corea del Nord. I livelli di sicurezza sul bagnato, peggio. Picco di 1,6 g (registrato 1,7 G una volta…) 1,4G da vecchie.

Pirelli Trofeo R. Una spanna sopra tutte le altre semi-slick in pista. Ma sono pesanti. Comfort: quale comfort? Condizioni super bagnate: va bene finché hai un po’ di allenamento e guidi con il cervello acceso o sei in modalità “GARA!”. Resistenza al degrado incredibile. Può girare ininterrottamente per 2 giorni e mezzo. Fornisce facilmente prestazioni sufficienti per portare l’Exige V6 oltre i suoi perimetri di progetto originali. Contrariamente alle voci diffuse dai chiacchieroni online e dalle riviste, le Trofeo forniscono un grip sufficiente alle basse temperature invernali per essere guidate in sicurezza, a condizione che il guidatore non sia un pazzo aggressivo. Raccoglie meno residui delle Cup 2, che poi cadono una volta raffreddato il pneumatico. Nota: hanno bisogno di molto camber e la mescola si cuocerà prima che finisca la profondità del battistrada. Può raggiungere 1,9 G e mantenere 1,7 G.

Toyo R888r. La gomma semislick per chiunque non sa cosa vuole da una gomma, o non gliene importa. Tutti le usano, quindi devono essere buone. In realtà, è un pneumatico da trackday perfettamente nella media. Almeno sembrano economici nelle dimensioni più piccole. Durano poco, ma tengono 1.4G.

Khumo V700/V70a. Pirelli Trofeo R “scontate”. Leggermente più molliccie, con una mescola più economica. Picco di 1.8G, poi mantengono 1,6-1,7G. Difficili da trovare.

 

 

© riproduzione riservata